Scusate il Ritardo

Scusate il ritardo. Per prima cosa. 

Di seguito vi forniamo alcune informazioni utili circa lo stato delle spedizioni, le aree più problematiche dove si riscontreranno i ritardi più consistenti e come intendiamo gestire la situazione per queste ultime (il post è in costante aggiornamento). 

Prima però, perché Troisi. Non vogliamo essere fuori luogo. Ma ci tenevamo a parlarvi con un tono più leggero, ironico e meno sensazionalistico. Insomma con uno dei volti più amati della comicità italiana, che di cose ne avrebbe avute tante da dire in questo periodo. Non ci piace molto la pubblicità paternalistica di questo periodo. Perché sappiamo che ognuno di voi sta conducendo una battaglia personale, l'una diversa dall'altra: dalla malattia alla perdita di una persona amata, dalla solitudine ad una casa troppo affollata, dalla fatica del lavoro in corsia al timore di perdere il lavoro. Per questo ci vorremmo solo stringere in un abbraccio collettivo ad ognuno di voi, sperando che questo momento difficile possa passare presto. 

Veniamo a noi.

Le info utili: 

1) Le spedizioni sono ripartite: questo non significa che il prodotto lo riceverete domani. Stiamo sfoltendo ancora alcuni ordini arrivati nelle scorse settimane, ma contiamo di avere operatività al 100% (ossia spedire gli ordini in 24 ore dalla ricevuta del pagamento) a brevissimo. 

2) Le aree in cui i nostri corrieri riscontrano difficolta si aggiornano quotidianamente. Se dovessero arrivare ordini da queste località NON effettueremo la spedizione prima che la situazione si normalizzi, in modo tale da non compromettere la salute delle piante ordinate. Se vorrete procedere con l'annullamento dell'ordine sarà sufficiente scrivere a info@coltivia.com (si prega in questo caso di indicare nell'oggetto della mail il numero dell'ordine di riferimento)


3) Al momento non sono presenti comuni inibiti alle consegne.