Pianta di Clementine Comune di Sicilia in fitocella

Alberello per la produzione del frutto. Questo agrume produce frutti privi di semi e molto dolci. Si raccolgono fra ottobre e novembre.
Prezzo speciale 15,75 € Prezzo normale 17,50 €
Disponibilita': Disponibile
SKU
CLESF
PIÚ VENDUTO
L`origine di questa pianta (Citrus Clementina) è legata ad un incrocio naturale fra un arancio amaro ed il mandarino avana. La pianta di Clementine Comune di Sicilia produce un frutto precoce, che matura fra Ottobre e Novembre. A maturazione la buccia è di colore arancio forte con superficie liscia, mentre la polpa è di color arancio e quasi senza semi. Questa pianta pianta può essere travasata in contenitori più ampi o coltivata in piena terra, a seconda dell`uso produttivo o ornamentale che si vuole fare.
I frutti del Clementine di Sicilia, grazie all`elevato contenuto di potassio sono molto utili per prevenire disturbi quali la tensione arteriosa, la depressione, la stanchezza, i crampi muscolari. Contengono, inoltre, calcio e fosforo, svolgendo un`azione protettiva sulle ossa, prevenendo a combattere l`osteoporosi. Il basso contenuto di sodio conferisce alle clementine particolare interesse dietetico, specialmente per chi soffre di ipertensione e necessita di alimentazione iposodica.
Maggiori Informazioni
Nome ScientificoCitrus Clementina
Resistenza al FreddoBassa
Esposizione al SolePieno Sole
FoglieLanceolate
Colore FoglieVerde
PortamentoArboreo
Periodo di FiorituraGennaio, Febbraio, Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Novembre, Dicembre
Colore FioriBianco
Profumo FioriIntenso
Altezza Pianta con vaso (cm)120
Altezza Pianta Adulta (m)3-4m
Esterno/InternoEsterno
Utilizzo PiantaProduttivo/Ornamentale
Autofertile
Pezzatura FruttoMedio
Colore FruttoArancio
Periodo MaturazioneOttobre, Novembre, Dicembre
Colore PolpaBianca
Frutto Commestibile
Gusto FruttoDolce
Utilizzo FruttiSucchi-Consumo Fresco-Marmellate-Confetture-Bevande-Liquori
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Pianta di Clementine Comune di Sicilia in fitocella